CONTATTI MAPPA DEL SITO

. Prevenzione
. Emergenza/Urgenza
. Riabilitazione
. Ricerca
   

03.03.2007  -  Riabilitazione Cardiologica dell’azienda ospedaliera C.Poma

Nel novembre 2006 è stato celebrato il  primo decennale di attività della Struttura Complessa di Fisiopatologia e Riabilitazione Cardiorespiratoria sita nel Presidio di Riabilitazione Multifunzionale di Bozzolo, dedicata alla riabilitazione cardiorespiratoria intensiva specialistica così come indicato dalle Linee Guida della Regione Lombardia.
E’ importante sottolineare, pertanto, che nell’Azienda Ospedaliera “C. Poma” di Mantova è possibile, per il paziente affetto da disabilità cardio-respiratorie, affrontare un  percorso diagnostico terapeutico completo che, attraverso l’accesso dai reparti medici e chirurgici (Cardiochirurgia,Cardiologia,Pneumologia  e Chirurgia Toracica) conduce al percorso riabilitativo dedicato e specialistico c/o la Riabilitazione Cardiorespiratoria di Bozzolo.
Dei circa 6000 pazienti ricoverati in 10 anni (fig. 1) numerosi (14-17%) provenivano da province limitrofe (Parma e Cremona) o venivano inviati da reparti di Cardiochirurgia del territorio lombardo, emiliano, veneto. Questo “trend” si mantiene a tutt’oggi. In particolare i soggetti sottoposti ad intervento di cardiochirurgia, che costituiscono la popolazione di ricoverati più numerosa, possono  accedere precocemente al trattamento riabilitativo usufruendo di apparecchiature e spazi propri, gestiti da personale dedicato. Vengono inoltre proposti percorsi educazionali e di follow-up  a medio e lungo termine.
Il reparto attualmente dispone di 34 posti letto di cui tre con possibilità di monitoraggio semintensivo e 2 in day hospital. Secondo protocolli validati, i pazienti sono monitorati  da medici, infermieri, fisioterapisti, operatori socio sanitari, ausiliari secondo specifiche competenze.
L’accesso alla struttura complessa avviene di norma su richiesta di altre Unità Operative ma anche dopo visita ambulatoriale specialistica che è possibile effettuare sia nel Presidio di Bozzolo sia presso l’ospedale C.Poma dove da tre anni è stato istituito un apposito ambulatorio riabilitativo cardiolologico presso gli stessi poliambulatori a cui è possibile accedere con la semplice richiesta  del Medico curante.
Le procedure riabilitative dunque, non, si limitano al solo training fisico, ma sono un intervento onnicomprensivo che va dalla stratificazione del rischio al tentativo di limitare la progressione della patologia cardiovascolare, dalla terapia medica all’eventuale indicazione chirurgica, dall’informazione-educazione del paziente al supporto psicologico e al reinserimento socio-lavorativo
In particolare la riabilitazione cardiologica  intensiva  si rivolge a pazienti definiti a rischio medio-alto e in fase acuta e post-acuta della malattia quali:
pazienti con cardiopatia ischemica
post infarto miocardico
post bypass aortocoronarico
post angioplastica coronarica
cardiopatia ischemica stabile
pazienti sottoposti ad intervento di chirurgia valvolare
pazienti con scompenso cardiaco cronico
pazienti con trapianto di cuore o cuore/polmone
pazienti operati per cardiopatie congenite
pazienti con arteriopatia obliterante cronica periferica
pazienti portatori di pacemaker o di defibrillatori
pazienti affetti da insufficienza respiratoria cronica
pazienti sottoposti a chirurgia toracica
pazienti candidati a chirurgia toracica.
L’Unità Operativa offre anche la possibilità di affrontare la riabilitazione dell’insufficienza respiratoria da malattia polmonare cronica ostruttiva, dopo intervento chirurgico al torace e comunque da qualsiasi altra condizione in cui la funzionalità toracopolmonare non è più in grado di garantire una vita autonoma.
L’équipe dedicata alla riabilitazione cardiolo-polmonare intensiva deve intervenire con conoscenza dei fattori che influenzano la prognosi e il rischio, adeguata conoscenza della fisiopatologia dell’esercizio fisico, competenza in ergonometria, competenza nella conduzione di protocolli di training fisico, conoscenza dei fattori psico-comportamentali che influenzano il recupero e l’aderenza ai trattamenti raccomandati, competenza nel programma educazionale di prevenzione secondaria.
Una miglior conoscenza delle possibilità terapeutiche-riabilitative che l’azienda C.Poma sta offrendo da anni alla popolazione mantovana, non può essere che motivo di orgoglio e di stima per l’intero territorio mantovano e per le province limitrofe che vi fanno ricorso.


Dr. R. Frizzelli – dr.ssa O. Tortelli









« Torna all'elenco


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]